“Niente è peggio della guerra”

Giornata internazionale contro l’uso dei bambini soldato

Ci davano tonnellate di droga tutto il tempo, per farci sentire forti e coraggiosi e per obbedire ai loro ordini, non impor-tava quali fossero. Spesso prendevo oppio e valium. Penso che siano molte le cose che non riesco a ricordare a causa della droga che ci davano. Ero come controllato da demoni. Ma io so che sono quello che ha commesso di tutto e mi sento male quando penso a tutto ciò che ho fatto. Non esi-ste niente peggio della guerra (Henri, Liberia, testimonianza raccolta dall’UNICEF).

Precedente "No alla cultura dello scarto" Successivo "Per vivere "le ceneri" e aprire così il cammino di Quaresima"